Agriturismo Zaro


Domenica 19 giugno – Boris & Storiis: Purcitâ. Elogio del maiale by CultCorner.info
giugno 19, 2011, 5:18 am
Filed under: news

Purcitâ. Elogio del maiale

Monologo di e con Carlo Tolazzi

Purcitâ rappresenta l’esaltazione di un istinto cannibalico dell’uomo, capace di cibarsi di un animale con cui condivide un anno di frequentazione quotidiana, di un animale cui si affeziona, di una bestia intelligente quanto adattabile, dicono gli antropologi.

Purcitâ è una festa annuale che stimola la socialità, rinsalda amicizie, stabilisce gerarchie, appiana i contrasti, dicono i sociologi.

Purcitâ è paradigma dell’altruismo a cui il maiale è costretto -suo malgrado-, dicono gli animalisti.

Purcitâ è una pratica cruenta e affascinante, dicono i norcini.

Purcitâ è una barbarie, dicono i vegetariani.

Purcitâ non è un bel giorno, dicono i maiali.

Purcitâ è solo un monologo, dico io.

quadro di Sylvain Decavel

Ingresso libero (ampio parcheggio)

Carlo Tolazzi vive e opera a Udine. Ha vinto per due anni consecutivi (1994-95) il premio di narrativa in friulano «S. Simòn» di Codroipo, e per due anni consecutivi il premio omologo «Glemone di îr, vuei e doman» (1996-97). Si è affermato anche in due concorsi nazionali di narrativa in italiano («Carnia-Savorgnan» nel 1992 e «Vileg-Novelle di legno» nel 2000).

Dal 2000 scrive per il teatro: premio «Candoni-Arta Terme» per la nuova drammaturgia proprio nel 2000 col monologo in carnico Resurequie, autore di altri drammi inerenti la storia e la tradizione popolare carnica (Cercivento nel 2003, Indemoniate, scritto con Giuliana Musso nel 2006, Portare nel 2008) e non (Chi di spada nel 2004, Tunnel, scritto con Fabio Alessandrini nel 2009), ha collaborato per la parte in friulano alla drammaturgia di Odissee (2010), e si è anche dedicato alla scrittura comica, vincendo il premio bandito dall’Associazione Teatrale Friulana nel 2005 con l’atto unico a+b>c. Docente alla Civica Accademia di Arte Drammatica«Nico Pepe», fa attualmente parte della giuria del premio di narrativa «S. Simòn» di Codroipo e presiede la giuria del premio «Trê riis» per romanzi brevi in lingua friulana.

e se piove?

Dentro!
se non piove,
fuori sarà freddo
Mandi Toni


Lascia un commento so far
Lascia un commento



Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: